Al servizio delle aziende

Consulenza Informatica su ERP e CRM, Temporary Management, Formazione Web, Web marketing, Sviluppo siti web in piattaforme Joomla! e Wordpress

Conciliazione famiglia - lavoro

Conciliazione famiglia lavoroRecentemente, la Regione Lombardia ha messo in campo una serie di interventi per affrontare il tema della conciliazione famiglia-lavoro: costruzione di reti territoriali, doti, bandi per le imprese. E' un segnale molto forte di una sensibilità crescente su questo tema, una strada da percorrere che ha ancora molti ostacoli davanti, primo fra tutti quello dell'assenza di cultura e di ignoranza sulle leggi e le normative vigenti. Grandi sforzi devono ancora essere fatti per coinvolgere le imprese e per illustrare loro il panorama di scelte possibili e per diffondere le politiche sulla conciliazione e sulle buone pratiche. Lo sforzo delle regioni si aggiunge a quanto promosso dalla Legge 53 del 2000. Sono passati 10 anni e solo adesso si inizia ad avere sensibilità su questo tema. E purtroppo molti progetti nati con il finanziamento della 53/2000 non hanno visto seguito dopo il termine del progetto.

In realtà le necessità di conciliazione non sono connesse solo alla prima infanzia, ma anche alla non autosufficienza di persone anziane e disabili all'interno della famiglia del lavoratore.

Questa è una lista di siti istituzionali in cui si trovano informazioni, normative e bandi:

  • http://www.pariopportunita.gov.it
  • http://www.politichefamiglia.it
  • http://www.famiglia.regione.lombardia.it

Esempi di iniziative private in favore della conciliazione famiglia lavoro sono:

  • http://donne.manageritalia.it/un-fiocco-in-azienda

Esempi di interventi che si possono realizzare con i finanziamenti:

  1. asili nido aziendali
  2. convenzioni con asili esterni
  3. concessione del part-time a tempo determinato dopo la nascita dei figli
  4. tele-lavoro

Misure regionali per la conciliazione famiglia - lavoro:

  • Dote conciliazione (in fase di sperimentazione nei territori di Bergamo, Brescia, Cremona, Lecco, Mantova e Monza Brianza):
    • servizi alla persona: rimborso per l’utilizzo di uno o più dei servizi all'infanzia fino ad un massimo di 1600 euro
    • servizi alle imprese: premialità assunzione è un voucher di 1000 euro per le PMI che assumono madri escluse dal mercato del lavoro